Cremolino

Cremolino , antico borgo medievale risalente a prima dell’anno 1000 , il suo  toponomio  risulta con altri luoghi di un vasto territorio nell’atto di fondazione dell’abazia  Benedettina di Spigno Monferrato  nel 991 e denominato  Cremenna .

Tra le insigne testimonianze presenti in paese  il Castello che sovrasta l’abitato è l’edificio che piu’ colpisce l’occhio  di  chi entra in paese  , la parte  piu’ antica antecedente  all’anno 1000 costituita da una Torre e adiacente fortezza   facente parte del Marchesato del Monferrato aveva come Signori la casata dei Dal Bosco di discendenza  Aleramica , fondatore della Marca Monferrina .

Dal 1240 con il matrimonio fra Agnese del Bosco e Federico Malaspina  inizia per il feudo un periodo di splendore con l’ampliamento del Castello e delle cinte murarie  sino al 1480 .

Castello

La stretta via incassata nella roccia porta al ponte levatoio ancora esistente  che dà accesso al parco con giardino all’italiana ed una via incassata tra gli spalti porta  alla rocca del cortile interno dove sono ancora visibili le prigioni situate a base della torre dell’Isnardo , l’anello della tortura per le pene capitali in base agli statuti del 1352. Gli interni con i vasti saloni completamente restaurati il dongione quattrocentesco con la sala da pranzo rotonda e la biblioteca una sono parte del maniero che risulta essere il piu’ vasto della zona e conserva  ancora la rudezza delle fortezze  trecentesche.

Dal castello si gode uno dei panorami piu’ belli dell’alto monferrato a foggia di anfiteatro vi sono i grandiosi profili delle alpi e lo sguardo spazia dalle alpi marittime con il massiccio del Monviso sino al Monte Rosa , e tutto attorno colline costellate da torri e campanili che testimoniano la presenza dell’uomo e della suo legame a questo territorio , dai suoi spalti si posso scorgere 14 dei 28 castelli della zona , una concentrazione di dimore storiche  in  30 kmq  superiore ai ben piu’  famosi castelli della Loira.

 

Il borgo medievale racchiuso nella ultima cinta muraria del 1480 si accede dal ponte sottano ancora esistente , una delle quattro porte di accesso , è caratterizzato da dimore storiche e da case piu’  semplici  con ancora tracce visibili di un glorioso passato .

La Chiesa Parrocchiale  dedicata alla  Madonna del Carmine  costruita nel 1870 conserva al suo interno pregevoli tele  , opere lignee  e  lapidee  nonche’ un  patrimonio corposo di tessuti sacri , in parte   provenienti dall’antica parrocchia del 1400. Esistente e funzionante conserva altresi’ un organo  Vegezzi  Bossi del 1914 vero capolavoro dell’arte  organaria  italiana di inzio secolo.

L’antico convento carmelitano costruito dall’ultimo Malaspina nel 1459 , conserva affreschi seicenteschi e decorazioni cinquecentesche  nonché una sala con soffitto a cassettoni e la sala del capitolo , dove insiste  una decorazione a stucco molto interessante .

La chiesa dell’Arciconfraternita costruita nel 1400 e restaurata nel 1642 adattandola al gusto barocco dell’epoca  risulta al suo interno piacevole ed armonica .

Fuori dal centro abitato a circa un chilometro troviamo il Santuario di Nostra Signora della Bruceta , Santuario dalle origine antichissime risalenti al 950 d.C. con parti romaniche risalenti all’anno mille , al suo interno un dipinto su pietra della Madonna assisa in  trono con il  Gesu’  Bambino benedicente , l’opera  si salvo’ miracolosamente  dall’incendio del precedente  Santuario distrutto dalla furia iconoclasta dei turchi Saracenti spintisi dalla Liguria sino nell’entroterra , contribuendo a dare il titolo alla Vergine della Bruceta  (Buciata).

Dal 1808 e successivamente dal 1818 con bolla Papale del Papa Pio VII il Santuario gode dell’indulgenza plenaria sotto forma di Giubileo in perpetuo per otto giorni dall’ultima domenica di Agosto alla prima di settembre, con grande affluenza di fedeli  .

 

A circa un chilometro e mezzo troviamo la cappella di Sant’Agata , chiesa campestre di origini romaniche conserva ancora nella  parte absidale tale architettura.

  • medioevali

  • porta antica

  • veduta cremolino

  • Santuario Bruceta

  • castello aerea

  • processione

Eventi

1 maggio: festa delle frittelle nel borgo medievale con sbandieratori in costume

1 maggio: festa delle frittelle nel borgo medievale con sbandieratori in costume

4 giugno: camminata gastronomica (12 Km circa con numerosi punti di ristoro)

4 giugno: camminata gastronomica (12 Km circa con numerosi punti di ristoro)

14 – 15 – 16 luglio: sagra delle tagliatelle con piatti De.Co.

14 – 15 – 16 luglio: sagra delle tagliatelle con piatti De.Co.

21 – 22 – 23 – 24 luglio: sagra del pesce

21 – 22 – 23 – 24 luglio: sagra del pesce

7 agosto: processione patronale con crocefissi lignei

7 agosto: processione patronale con crocefissi lignei

4 – 5 – 13 – 14 – 15 – 18 – 19 – 20 agosto: cremolino musica e teatro

4 – 5 – 13 – 14 – 15 – 18 – 19 – 20 agosto: cremolino musica e teatro

26 agosto: cremolino sotto le stelle

26 agosto: cremolino sotto le stelle

Contatti